Richiedi maggiori informazioni su questa escursione

Compila i campi seguenti per ricevere maggiori informazioni su questa escursione.
Il riferimento all'escursione verrà automaticamente aggiunto alla tua mail.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio (richiesto)

Antispam (richiesto)

sorcu3
« 1 di 5 »

La misteriosa grotta Santuario dell’antico popolo sardo

Di cosa si tratta: con quest’escursione si visiterà l’importante Grotta de S’Orcu, ubicata sul versante destro della Codula di Fuili, in prossimità dell’omonima spiaggia. La grotta è di notevole interesse archeologico ed entomologico: al suo interno sono stati rinvenuti manufatti di varie epoche, ed è dimora di una ricca fauna troglobia e troglofila. L’interno della grotta non presenta difficoltà di alcun genere, essendo stata messa in sicurezza in ogni sua parte. Lungo il percorso interno sono stati allestiti piccoli pannelli esplicativi sulla fauna presente e rilievi cartacei della grotta indicanti i punti più interessanti. La visita durerà circa due ore max con l’ausilio di caschi speleo messi a disposizione dalla società Gennargentu. Alla fine dell’escursione si ritornerà ai fuoristrada proseguire verso il Supramonte Orientale con sosta presso un pozzo nuragico e la foresta di lecci che caratterizzate montagne. Prosecuzione per l’Arco di Suttaterra con panorama sulla Vallata di Oddoene e sul Supramonte Occidentale di Dorgali, Oliena, Orgosolo e Urzulei. Su richiesta, pranzo barbaricino presso un ovile tipico.

Un’esperienza straordinaria!

La durata: dalle 9.00 alle 14. Fino alle 16 se previsto il pranzo.
Quanto si cammina: complessivamente poco più di 30’ su sentieri facili;
Cosa mettere: scarponi o scarpe tipo tennis e abiti adatti alla stagione.
Cosa portare: un litro d’acqua a testa.
Difficoltà: escursione adatta a tutti. La grotta è posta in sicurezza in tutte le sue parti.

PROGRAMMA

Arrivo nella Codula di Fuili con fuoristrada della società. Trasferimento a piedi (15’ circa) fino alla grotta de S’Orcu e visita all’interno con illustrazione delle sue particolarità (circa 1,30 h). Ritorno ai fuoristrada e partenza per il Supramonte Orientale. Sosta nei punti più interessanti. Prosecuzione per l’Arco di Suttaterra con panorama sulla Vallata di Oddoene e sul Supramonte Occidentale di Dorgali, Oliena, Orgosolo e Urzulei. Eventuale pranzo barbaricino presso un ovile tipico.

NOTIZIE

La bella e importante Grutta de S’Orcu (altrimenti detta “Rutta Niedda” per il colore delle pareti di alcune gallerie), si apre sulla destra idrografica della Codula di Fuili quasi nel suo tratto finale, in prossimità dell’omonima spiaggia. L’accesso è costituito da un ampio portale di ingresso, raggiungibile dal basso con una scala in ferro munita di gabbia di protezione. La cavità è stata utilizzata anticamente per usi funerari. Nel livello superiore della grotta è ancora visibile il muro di chiusura dell’ingresso, tipico delle grotte sepolcrali della zona.
Il Supramonte orientale è famoso per la sua estesa foresta di Lecci, per i suoi scorci ancora intatti e per la presenza di rovine di epoca nuragica. La località di Suttaterra è posta a circa 900 m di quota e dall’alto si può ammirare un paesaggio aereo su tutto il Supramonte di Dorgali e Oliena, fin sulle Gole di Gorroppu e sul M. Tiscali. Nei pressi del belvedere esiste un bellissimo arco di roccia.

L’escursione è adatta a tutti.

precedente
«
successivo
»

1

 "Mi piace"
Condividi questa pagina:
Richiedi maggiori informazioni su questa escursione

Compila i campi seguenti per ricevere maggiori informazioni su questa escursione.
Il riferimento all'escursione verrà automaticamente aggiunto alla tua mail.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio (richiesto)

Antispam (richiesto)